macronpetain

Un grande soldato

Nel corso del suo viaggio di una settimana nei luoghi della Prima guerra mondiale, il presidente francese, Emmanuel Macron, ha scoperto che il maresciallo Philippe Pétain, noto per la sua collaborazione, fra il 1940 e il 1944, con il regime nazista, è stato « un grande soldato ». Mercoledi’ ha dichiarato Continua a leggere...

Commenti (0)
guerra

Rompere con il capitalismo

La Prima guerra mondiale è preceduta da quasi 20 anni di « piccole » guerre delle grandi potenze europee, del Giappone e degli USA. Servono anzitutto alla nuova spartizione delle colonie e delle sfere d’influenza. Nel 1897, il cancelliere tedesco dichiara : « vogliamo anche noi un posto al sole ». Un anno dopo Continua a leggere...

Commenti (0)
debx

Due amerinde entrano al Congresso

L’1,6% della popolazione USA è di origine amerindiana. Si tratta dei discendenti dei sopravvissuti all’immane genocidio perpetrato dai coloni inglesi che, in poco più di due secoli, hanno sterminato 570 nazioni native americane. Dal 1776, data dell’elezione del primo Congresso americano, a oggi, i loro rappresentanti sono stati, in Continua a leggere...

Commenti (0)
migrantiavvenire

Mondializzazione e migrazioni

Il dibattito sulle migrazioni paralizza l’Europa. Alimenta le propagande partigiane. Se ne riempiono la bocca i populisti di mezzo mondo, quelli di destra e quelli di una sedicente sinistra. Dall’inizio del secolo, 50.000 persone sono finite in fondo al Mediterraneo. I governi europei rinforzano i controlli, consolidano « Frontex », bloccano Continua a leggere...

Commenti (0)
dettes

I misteri dei debiti sovrani

Si moltiplicano le voci di una prossima crisi finanziaria proveniente dagli USA, più grave di quella del 2008,  nel 2020. Da gennaio 2018 il debito pubblico USA aumenta al ritmo di 3 miliardi di dollari al giorno. A fine anno raggiungerà i 22.000 miliardi di dollari (107-108% del PIL), Continua a leggere...

Commenti (0)
Torna su