Guerre

seig

50 anni d’ipocrisia

50 anni fa, la cosiddetta Guerra dei Sei Giorni viene scatenata da Israele il 5 giugno 1967 alle 7.10 del mattino, quando Mordechai Hod, comandante dell’Aviazione israeliana, dà il segnale di un’offensiva che sorprende la difesa aerea egiziana. In 35 minuti tre quarti dell’aviazione di Nasser è annientata senza Continua a leggere...

Commenti (0)
kli1

Il cambiamento climatico e le guerre

Come un cow-boy impazzito, il presidente degli USA Donald Trump spara un po’ dappertutto. Navi da guerra americane puntano sulla Corea del nord. Molti temono nuove guerre. Davanti alle porte sprangate dell’Europa una guerra c’è già da anni. Nel dibattito sui profughi, i governi sostengono che « le cause Continua a leggere...

Commenti (0)
frappes

No all’intervento in Siria

Non essendo bastati i tagliagole dell’Isis e di Al Qaeida arruolati in tutto il mondo ora Trump e Erdogan intervengono direttamente con le loro armi. Le atrocità dello Stato islamico, la cui avanzata i russi hanno fermato, da tempo sono scomparse dalla scena mediatica per ridare fiato alla narrazione Continua a leggere...

Commenti (0)
chimiques

L’attacco

Nella notte fra il 6 e il 7 aprile, 59 missili Tomahawk sono stati sparati dai cacciatorpediniere della marina statunitense USS Porter e USS Ross, che incrociano nel Mediterraneo orientale, colpendo numerosi obiettivi nella base aerea di Shayrat, nella regione di Homs (Siria occidentale). Per il governo russo si Continua a leggere...

I commenti sono chiusi
mossul

La battaglia di Mossul

Informazioni diffuse da alcune ONG confermano il drammatico aumento delle vittime civili dei bombardamenti aerei effettuati dalla coalizione anti-IS sulle città di Mossul e di Rakka. Come riferito in un rapporto pubblicato ieri da Amnesty International, nei mesi scorsi è stato registrato un “impressionante” aumento dei bombardamenti di civili, Continua a leggere...

Commenti (0)
Torna su