Lavoro

caporalato

Da sole a sole

In Italia, oltre 450.000 braccianti attraversano le campagne al ritmo delle stagioni : d’inverno le arance, d’estate il pomodoro, in primavera le patate, d’autunno la vendemmia. 100.000 vivono in condizioni di schiavitù. Il 20% sono italiani. Fino al 2010, all’articolo 8 del contratto di lavoro dei braccianti si poteva leggere Continua a leggere...

Commenti (0)
roma1

In ventimila a Roma contro il governo: «Prima gli sfruttati»

In ventimila hanno partecipato alla manifestazione indetta a Roma dall’Unione Sindacale di Base (Usb) dedicata a Soumaila Sacko, il bracciante maliano e sindacalista Usb ucciso nella piana di Gioia Tauro mentre raccoglieva delle lamiere per costruirsi una baracca nel campo di San Ferdinando. «Prima gli sfruttati» era lo slogan, Continua a leggere...

Commenti (0)
enguerre

Chi lotta puo’ perdere, chi non lotta ha già perso

Perrin Industries non esiste, ma basta sostituire questo nome con Alitalia, Ilva, Atac, Perugina e tanti altri per trovarsi nella forma dura e precisa del documentario. Il regista di « En guerre » (« In guerra »), film francese presentato ieri al Festival di Cannes, pur evitando discorsi didattici e semplificazioni affrettate, sceglie Continua a leggere...

Commenti (0)
california

Privatizzazione

Ci sono ottime ragioni per definire storico uno sciopero dei dipendenti del primo datore di lavoro della quinta economia del mondo, la California. Per tre giorni, da lunedi’ a mercoledi’ della scorsa settimana, nelle dieci sedi dell’University of California (UC) tutto si è fermato. Personale di custodia, delle pulizie, Continua a leggere...

Commenti (0)
mule

Ilham, Souad e le altre

Alle 5 del mattino, alla frontiera fra il Marocco e l’enclave spagnola di Ceuta, la fila è già lunghissima. Sono donne. I marocchini le chiamano « hamalates » (portatrici), gli spagnoli « mujeres-mulas » (donne mule). Vanno a piedi fino alla zona industriale di Ceuta a cercare la merce che riportano in Marocco. Continua a leggere...

Commenti (0)
Torna su