Lavoro

Post

Lavoro e salute

In Germania, nel 2016, i contratti a tempo determinato erano 4,856 milioni. Tendenza in aumento. Anche alle Poste, dove il passaggio da tempo determinato a tempo indeterminato dipende dallo stato di salute del dipendente. Infatti, secondo quanto specificato in un documento interno, perché il passaggio avvenga il dipendente non Continua a leggere...

Commenti (0)
FILE PHOTO: French state-owned railway company SNCF workers inspect the tracks at a SNCF depot station in Charenton-le-Pont near Paris

Ora tocca alle ferrovie

 

Dopo il Codice del Lavoro, tocca alle Ferrovie. Per riformarle, Macron intende ricorrere alle « ordonnances », i nostri decreti-legge. Il presidente ha fretta. L’Europa, manco a dirlo, lo esige. E tanto peggio per la tanto decantata democrazia borghese, che prevede la separazione e l’autonomia dei poteri : legislativo (Camera e Senato), Continua a leggere...

I commenti sono chiusi
concerie1

Bologna-Dhaka

Le esportazioni in 70 Paesi di pelli e di articoli in pelle del Bangladesh rappresentano un affare di svariate centinaia di milioni di euro. Ma la lavorazione della pelle è nociva per le persone e l’ambiente. A Bologna, negli stand di Lineapelle, la più importante fiera del settore del Continua a leggere...

I commenti sono chiusi
cheminots

Divide et impera

In Francia, i sindacati dei ferrovieri annunciano una grande mobilitazione per il 22 marzo prossimo, decisi a farsi sentire da un governo « arrogante, vendicativo e poco disponibile ad ascoltare quelli che gli parlano e gli fanno delle domande », come dichiara il segretario della CGT, Philippe Martinez. Per lui, Emmanul Continua a leggere...

Commenti (0)
metallstreik

Non solo rivendicazioni economiche

Per il rinnovo del contratto di metalmeccanici ed elettrici tedeschi, in molti Länder sono iniziati scioperi di avvertimento di un’intera giornata. Martedi’ sera, con l’inizio del turno di notte,  si è scioperato in alcune aziende del Baden-Württemberg, della Renania -Nord-Westfalia e di Brema, come reso noto dai portavoce dell’IG-Metall Continua a leggere...

Commenti (0)
Torna su