Lavoro

mule

Ilham, Souad e le altre

Alle 5 del mattino, alla frontiera fra il Marocco e l’enclave spagnola di Ceuta, la fila è già lunghissima. Sono donne. I marocchini le chiamano « hamalates » (portatrici), gli spagnoli « mujeres-mulas » (donne mule). Vanno a piedi fino alla zona industriale di Ceuta a cercare la merce che riportano in Marocco. Continua a leggere...

Commenti (0)
Post

Lavoro e salute

In Germania, nel 2016, i contratti a tempo determinato erano 4,856 milioni. Tendenza in aumento. Anche alle Poste, dove il passaggio da tempo determinato a tempo indeterminato dipende dallo stato di salute del dipendente. Infatti, secondo quanto specificato in un documento interno, perché il passaggio avvenga il dipendente non Continua a leggere...

Commenti (0)
FILE PHOTO: French state-owned railway company SNCF workers inspect the tracks at a SNCF depot station in Charenton-le-Pont near Paris

Ora tocca alle ferrovie

 

Dopo il Codice del Lavoro, tocca alle Ferrovie. Per riformarle, Macron intende ricorrere alle « ordonnances », i nostri decreti-legge. Il presidente ha fretta. L’Europa, manco a dirlo, lo esige. E tanto peggio per la tanto decantata democrazia borghese, che prevede la separazione e l’autonomia dei poteri : legislativo (Camera e Senato), Continua a leggere...

I commenti sono chiusi
concerie1

Bologna-Dhaka

Le esportazioni in 70 Paesi di pelli e di articoli in pelle del Bangladesh rappresentano un affare di svariate centinaia di milioni di euro. Ma la lavorazione della pelle è nociva per le persone e l’ambiente. A Bologna, negli stand di Lineapelle, la più importante fiera del settore del Continua a leggere...

I commenti sono chiusi
cheminots

Divide et impera

In Francia, i sindacati dei ferrovieri annunciano una grande mobilitazione per il 22 marzo prossimo, decisi a farsi sentire da un governo « arrogante, vendicativo e poco disponibile ad ascoltare quelli che gli parlano e gli fanno delle domande », come dichiara il segretario della CGT, Philippe Martinez. Per lui, Emmanul Continua a leggere...

Commenti (0)
Torna su