Cultura

enzo1

Domenica 24 marzo

Domenica 24 Marzo che mi ero svegliato prima io di fuori cantava ancora il cannone, di dentro per me la guerra finiva.

In pochi minuti giò in trincea cuminci a vosà, me par ganca vera partito tutto un caricatore addosso a un tenente con la sua bandiera.

Come si Continua a leggere...

Commenti (0)
humani

Una voce si spegne

« L’Humanité »,  fondato nel 1904 da Jean Jaurès, è il quotidiano socialista francese, comunista dal 1923, col quale collaborano il giurista Jean Longuet, nipote di Marx, il Premio Nobel per la Pace Aristide Briand, il primo ministro del Fronte popolare Léon Blum, scrittori e filosofi come Louis Aragon, Albert Camus Continua a leggere...

Commenti (0)
relot

Storie troppo perfette

Secondo quanto reso noto dal suo ultimo datore di lavoro, la rivista « Der Spiegel », per anni  Claas Relotius, giornalista i cui articoli sono pubblicati dal fior fiore della stampa tedesca e svizzera-tedesca, ha inventato interi reportages. Non è una novità. Nel 1980, una certa Janet Cook scrive sul Washington Continua a leggere...

Commenti (0)
trevolti1

Tre volti

A tre anni di distanza da « Taxi Teheran », esce al cinema « Tre volti », film nel quale Jafar Panahi, regista con un’interdizione di girare e una condanna sulle spalle in Iran, e Behnaz Jafari, interpretano, in una fiction,  semplicemente sé stessi. Si tratta di un road movie, con lunghi percorsi Continua a leggere...

Commenti (0)
bertolucci

Fra Berlinguer e il Dalai Lama

Dopo una lunga malattia, lunedi’ è morto a Roma, all’età di 77 anni, Bernardo Bertolucci. Era il figlio maggiore del poeta parmense Attilio Bertolucci e fratello di Giuseppe, anche lui regista, morto nel 2012, autore dell’indimenticabile “Berlinguer di voglio bene” (1977) e  sceneggiatore di “Novecento”

Bernardo Bertolucci comincia la Continua a leggere...

Commenti (0)
Torna su