Elezioni

jeanluc

I comunisti con Mélenchon

A sorpresa, François Hollande ha annunciato alla TV che rinuncia a candidarsi per un secondo mandato presidenziale nel 2017. Dopo aver enumerato i punti, secondo lui, positivi del suo bilancio alla testa dello Stato, ha ammesso « umilmente e lucidamente » il rischio di non essere in grado di unire dietro Continua a leggere...

Commenti (0)
Mnuchin

I veri vincitori

In campagna elettorale Trump martellava instancabile che, appena eletto, avrebbe fatto un’altra politica : contro l’establishment, per la classe operaia bianca emarginata ed in preda alla paura. Un nuovo vento sarebbe spirato a Washington. Ma, anche se lo negava con forza, l’oggetto delle sue preoccupazioni  era soprattutto una minoranza : l’1% Continua a leggere...

Commenti (0)
coupmélenchon

La miglior fortezza dei tiranni è l’inerzia dei popoli

Il presidente del Parti de Gauche, Jean-Luc Mélenchon, riempie le sale. Martedi’ sera, a Bordeaux, in una stradina pedonale del centro storico, un migliaio di persone si pigiano all’ingresso del Teatro Fémina. Completo. Anche quelli che non riescono a conquistare un posto restano ad ascoltare l’intervento di Jean-Luc Mélenchon. Continua a leggere...

I commenti sono chiusi
filx

Il ritorno della Destra in Francia

lle presidenziali del 2017 la Destra francese guidata da François Fillon  intende tornare all’Eliseo. Il deputato 62enne ha ottenuto al secondo turno delle primarie di domenica, alle quali hanno partecipato più di 4,2 milioni di elettori,  quasi il doppio dei voti del suo avversario Alain Juppé, da dieci anni Continua a leggere...

Commenti (0)
berla

Da Berlusconi a Trump

Un giullare. Esperto in bugie. Affabulatore. Palazzinaro e miliardario. Non ha bisogno di un partito per darsi alla politica e dare la scalata al potere. Non puo’ riuscire a conquistare una maggioranza in una democrazia matura, si dice. Ma l’uomo punta sulla TV e sulla capacità di persuasione di Continua a leggere...

I commenti sono chiusi
Torna su