Catastrofi

terremoto2

Cibo, vestiti e dignità: quelle “brigate” tra i terremotati

Portano aiuti alle vittime del sisma. E, allo stesso tempo, li aiutano a organizzarsi in comitati di cittadinanza locali. Per andare oltre l’emergenza, attraverso il mutualismo

Elena vive a Uscerno, un pugno di case lungo la strada di montagna che collega Ascoli Piceno ai Monti Sibillini. Un bar-alimentari-ristorante-tabaccheria, una Continua a leggere...

I commenti sono chiusi
terremoto-vigili-42252_210x210

Terremoto, un mese dopo

Ad un mese dal sisma prosegue l’impegno dei compagni e delle compagne di Rifondazione Comunista dentro le Brigate di Solidarietà Attiva. Insieme a tante e tanti volontari provenienti da tutt’Italia abbiamo costruito delle azioni concrete di aiuto alle popolazioni terremotate. Abbiamo partecipato dentro tutte le iniziative messe in campo Continua a leggere...

Commenti (0)
6.2 magnitude earthquake hits central Italy - at least 21 dead

Il Paese dei terremoti

Con la Grecia, l’Italia è il Paese europeo più minacciato dai terremoti. La faglia eurasiatica e quella africana premono l’una sull’altra e questa pressione tende a scaricarsi in forti sismi, come quello nell’Italia centrale del 24 agosto scorso. Quattro anni fa, nel maggio 2012, è colpita la regione Emilia-Romagna. Continua a leggere...

I commenti sono chiusi
samarco1

Catastrofi (in)naturali

Il 5 novembre scorso, nello Stato brasiliano di Minas Gerais, 17 persone sono morte e 2 sono disperse a causa del crollo di due dighe ed il conseguente sversamento di milioni di tonnellate di fanghi tossici nel fiume Rio Doce, avvelenato con la fauna e la flora delle terre Continua a leggere...

Commenti (0)
An aerial view of the mouth of Rio Doce, which was flooded with mud after a dam owned by Vale SA and BHP Billiton Ltd burst, at an area where the river joins the sea on the coast of Espirito Santo in Regencia Village

Catastrofe

Dopo la catastrofe provocata dai fanghi velenosi in Brasile, un tribunale ha bloccato il patrimonio di due grandi imprese, condannate a pagare i terribili danni provocati. In base a quanto deciso da un giudice di Minas Gerais, il gigante del minerale di ferro Vale e il gruppo minearario anglo-australiano Continua a leggere...

Commenti (0)
Torna su