Catastrofi

giappone

Cementificazione

La catastrofe nucleare di Daiichi, nel dipartimento di Fukushima (Giappone), attira l’attenzione dei media di tutto il mondo perché mette in evidenza la cecità degli Stati riguardo ai rischi del nucleare civile. In Giappone, la tripla catastrofe (terremoto, tsunami e incidente nucleare) è battezzata « il grande disastro del Giappone Continua a leggere...

Commenti (0)
 

Lager

Dopo l’incendio di Moria, sono in 12000 ad aver perso anche quel pochissimo che avevano. Milad, afghano, ha passato la notte in un bosco per sfuggire al fuoco, alla polizia, alle ronde dei fascisti. Era a Moria, sull’isola di Lesbo, da 176 giorni. Con il divieto di uscire dal Continua a leggere...

Commenti (0)
 

Piaghe di ieri e di oggi

Da decenni, le catene di distribuzione delle merci coprono tutta la superficie terrestre. La vita degli abitanti del pianeta dipende strettamente dagli interessi di grandi gruppi internazionali e da quelli del capitale finanziario. La poca attenzione per catastrofi di portata biblica come le invasioni di cavallette in Africa e Continua a leggere...

Commenti (0)
 

L’Australia brucia

In Australia è già bruciata una superficie grande quanto il Belgio (oltre 30.000 kmq) e le temperature previste nel fine settimana minacciano di provocare un’ulteriore estensione degli incendi. L’enorme calore sviluppato dal fuoco scatena tempeste che provocano altri incendi, come nello Stato di Victoria dove, per la prima volta Continua a leggere...

Commenti (0)
 

35 anni fa: Bhopal

A Bhopal, capitale del Madhya Pradesh (India centrale), nella notte fra il 3 e il 4 dicembre 1984 si verifica una fuga di gas tossico in uno stabilimento della Union Carbide India, filiale della multinazionale americana che produce pesticidi,  liberando nell’atmosfera 40 tonnellate di isocianato di metile. 3.500 persone Continua a leggere...

Commenti (0)
Torna su