Economia

adamsmith

Fino alla prossima crisi

La « mano invisibile » di Adam Smith non sconvolge più solo i mercati, ma tutto il capitalismo. Da dicembre, l’economia cinese diretta dallo Stato ha nel mondo il rango di un’economia di mercato. Precedentemente, il renminbi era stato accolto dal protocapitalista FMI nell’illustre cerchia delle cinque valute mondiali, considerate riserva Continua a leggere...

Commenti (0)
gentiloni

Altri 20 miliardi

Matteo Renzi si è appena dimesso, dopo aver perduto il referendum sulla riforma della Costituzione, che già gli succede, con un governo quasi identico, Paolo Gentiloni. Ministro degli Esteri nel governo Renzi, è un discendente diretto del conte Ottorino Gentiloni Silveri, consigliere ed amico di Pio X – il Continua a leggere...

Commenti (0)
Zanon

I limiti dell’autogestione

In Plaza de Mayo, al centro di Buenos Aires, movimenti sindacali combattivi e collettivi di disoccupati celebrano il 15° anniversario della rivolta argentina del 2001, quando il sistema finanziario crollava e, in dicembre, il presidente Fernando de la Rua era costretto a dimettersi. Tre mesi prima, la fabbrica Continua a leggere...

Commenti (0)
Bangla

Serrata

Come reazione ad uno sciopero dei lavoratori, sono state chiuse in Bangladesh decine e decine di fabbriche tessili. I 55 stabilimenti resteranno chiusi fino a quando il governo ne giudicherà sicura la riapertura, ha detto giovedi’ all’agenzia di stampa AFP Siddikur Rahman, presidente della locale Federtessile. La rappresentante del Continua a leggere...

Commenti (0)
TRUMP BANKRUPTY

Il presidente dei miliardari

Donald Trump sa vendersi. Il suo slogan elettorale “Make America great again” ha funzionato. Significava anche “America first”. C’è da temere una guerra economica? Si’, secondo la retorica. Eppure gli investitori si sono mostrati ottimisti, come se nulla fosse accaduto. Dopo le elezioni USA le Borse hanno guadagnato, molto. Continua a leggere...

Commenti (0)
Torna su