Carcere

mesale

Il trenino ciuf ciuf

Arrestata nell’aprile 2017 e tradotta nel carcere di Bakirköy, la giornalista turco-tedesca Meşale Tolu  torna in libertà otto mesi dopo. Dopo tre giorni di isolamento, puo’ lasciare la cella. Due guardie la precedono. Lei le segue, curiosa e un po’ incerta. Attraversano un corridoio, largo e lunghissimo. Le pareti Continua a leggere...

Commenti (0)
suicidiss

Quanti suicidi in carcere?

In Italia, il 55% dei condannati finisce in carcere. Sono il 48% in Spagna, il 36% in Inghilterra, il 30% in Francia e il 28% in Germania. Malgrado i tentativi del legislatore di incentivare ed estendere le misure alternative al carcere, come l’affidamento in prova al servizio sociale, i Continua a leggere...

Commenti (0)
fresnes

Condizioni di detenzione

Topi in cortile, cimici nei letti e scarafaggi nelle celle. E’ quello che aspetta i detenuti nella prigione di Fresnes (Val-de-Marne), il secondo penitenziario francese in ordine d’importanza. La situazione è tale da spingere l’Osservatorio internazionale delle prigioni (OIP) a ricorrere contro lo Stato presso il tribunale amministrativo di Continua a leggere...

Commenti (0)
Tegelcarcere

Un sindacato dietro le sbarre

Un’iniziativa che fa scuola : due mesi fa detenuti del carcere di Tegel (Berlino) hanno fondato un sindacato. Un salario minimo e l’inclusione dei detenuti nell’assicurazione pensionistica sono le due rivendicazioni centrali. Entro pochi giorni, più di 150 detenuti nel carcere di Tegel hanno firmato la dichiarazione di fondazione. Adesso Continua a leggere...

Commenti (0)
Bundestag beschließt Neuregelung der Sicherungsverwahrung

Sindacati

A Berlino, la direzione del carcere giudiziario di Tegel ha fatto perquisire le celle di due detenuti che avevano diffuso un appello per la fondazione di un sindacato dei reclusi. Nell’appello, confiscato insieme ad un elenco di firme, si richiedeva l’introduzione Continua a leggere...

Commenti (0)
Torna su