Migranti

Flüchtlinge am Grenzübergang Horgos

Asilo

I dati aggiornati sulle richieste di asilo sono eloquenti. L’egoismo degli Stati dell’Europa orientale viene premiato. Continuano ad investire in barriere e centri di detenzione come se non facessero parte dell’Unione Europea. Nel corso delle trattative durante la crisi dei profughi hanno consolidato il loro blocco, con la conseguenza Continua a leggere...

Commenti (0)
sundenbock

Capro espiatorio

Martedi’ il tribunale di Catania ha condannato a 18 anni di reclusione il presunto capitano di una nave, e a 5 anni il suo mozzo, considerati responsabili della morte di 900 profughi in un naufragio, nell’aprile 2015, al quale sono sopravvissute solo 28 persone. I due imputati hanno sostenuto Continua a leggere...

Commenti (0)
sentenzacatania

Una sentenza importante

Nel processo per una delle più gravi catastrofi verificatesi nel Mediterraneo, con centinaia di morti, due scafisti sono stati condannati a lunghi anni di carcere. Martedi’ il tribunale di Catania ha inflitto al « capitano » della nave  18 anni di carcere e al suo « mozzo » 5 anni. Li ha inoltre Continua a leggere...

Commenti (0)
andalusiaq

Lo sfruttamento degli extracomunitari

Ad Almeria (Andalusia, Spagna) in campagna lavorano quasi esclusivamente extracomunitari. Nelle serre ci sono temperature vicine a 50°. La paga contrattuale è di 46,72 euro per una giornata di otto ore, ma in realtà sono pagati 30 euro. Tutti sanno di questo sfruttamento ed è chiaro che per i Continua a leggere...

I commenti sono chiusi
radio1

La radio che parla ai migranti

La radio dei centri d’accoglienza dei lavoratori migranti africani, in una stradina del XX arrondissement di Parigi, consente loro, raramente ascoltati nei media,  di esprimersi e di condividere le loro esperienze. In occasione delle trasmissioni e delle conversazioni sono due le parole ricorrenti : scambio e incontro. Dare la parola Continua a leggere...

Commenti (0)
Torna su