Archivio del maggio, 2018

grecia

La fine del tunnel è lontana

Uno degli obblighi più contestati dell’ultimo pacchetto di riforme imposte alla Grecia è la modifica del diritto di sciopero, « il diritto più sacro della classe operaia », come lo definisce il segretario del KKE (Partito comunista greco). Perfino il ministro delle Finanze, Tsakalotos, ha ammesso di non gradire la misura. Continua a leggere...

Commenti (0)
libien

Libia 2018

Al caos della guerra civile, che ha trasformato la Libia in una specie di patchwork nel quale si combattono varie milizie in rappresentanza degli interessi della NATO, dell’Arabia saudita, degli Emirati arabi, della Turchia e dell’Egitto, dovrebbe mettere riparo adesso proprio il Paese da dove tutto è inziato: la Continua a leggere...

Commenti (0)
gazaq

Il genocidio continua

Oggi, martedi’, secondo informazioni fornite dall’esercito israeliano, militanti palestinesi hanno sparato 25 colpi di mortaio verso vari obiettivi nel sud di Israele. La maggior parte sarebbe stata intercettata. Secondo la polizia, molti proiettili hanno colpito zone disabitate. Nessuno è stato ferito. Lunedi’ un palestinese era stato ucciso da un Continua a leggere...

Commenti (0)
marsch

La marcia su Berlino

Erano in 70.000 semplici cittadini, personaggi della cultura, del mondo politico ed associativo a tentare di sbarrare la strada, domenica a Berlino, ai neofascisti dell’AfD. Eppure, malgrado l’enorme superiorità numerica, da un punto di vista antifascista la giornata non è stata un successo. Il populismo e lo svuotamento della Continua a leggere...

Commenti (0)
Macron trifft Mamoudou Gassama

Come diventare francesi

In Francia, l’uomo del giorno è Mamoudou Gassama, maliano, 22 anni. Scalando a mani nude quattro piani di un palazzo del 18° arrondissement di Parigi, ha evitato che un bambino di quattro anni, appeso al parapetto di un balcone, precipitasse nel vuoto. Un eroe che merita gratitudine. I media Continua a leggere...

Commenti (0)
Torna su