Mentre tutti hanno lo sguardo puntato su Lesbo, nessuno parla più della rotta balcanica. Eppure, nel cantone nord-occidentale di Una-Sana, in Bosnia, sono ammassate 12000 persone che tentano di raggiungere l’Europa. Come sulle isole greche, anche loro vegetano in condizioni indescrivibili. Il cibo è scarso e l’assistenza sanitaria, malgrado Continua a leggere...