Trent’anni fa, nella II Guerra del Golfo, l’esercito USA lancia un’offensiva terrstre. Per gli irakeni è un inferno. Centinaia di migliaia di soldati, colpiti da proiettili all’uranio arricchito, trovano la morte durante la ritirata dal Kuwait a Bassora. L’economia e le infrastrutture del paese sono distrutte. Acqua, aria, terra Continua a leggere...