Domenica 24 Marzo
che mi ero svegliato prima io
di fuori cantava ancora il cannone,
di dentro per me la guerra finiva.

In pochi minuti giò in trincea
cuminci a vosà, me par ganca vera
partito tutto un caricatore
addosso a un tenente con la sua bandiera.

Come si fa
a dirci che me s’eri stanca’
a fà, a riscià la pel
par dopu purtàla a cà,
a cà

Come si fa
a dirci che non c’ho neanche vergogna
vergogna
sentìm dì vigliac
anca dai me cumpagn.

Domenica 24 Marzo
che mi ero svegliato prima io
per aria nanca cinq ghei di sole
conclusosi il mio avvenire.

Come si fa…

Enzo Jannacci

Print Friendly