ivry

Altre categorie scendono in lotta in Francia

L’inceneritore di Ivry brucia i rifiuti di 1,5 milioni di abitanti di 12 arrondissements di Parigi e quelli di Cachan, Charenton, Gentilly, Ivry, Le Kremlin-Bicêtre, Maisons-Alfort, Saint Mandé, Saint Maurice, Valenton, Villejuif, Vincennes, Vitry e Montrouge. 400 lavoratori lo bloccano da martedi’ mattina. Il più grande inceritore d’Europa  è Continua a leggere...

I commenti sono chiusi
lbd

Impunità delle forze dell’ordine

Nel 2019, manifestare il loro dissenso dalla politica governativa è costato caro ai francesi, con o senza gilet giallo : 2.495 manifestanti sono stati feriti, 24 hanno perso un occhio, 4 una mano e due sono morti. Tutti vittime della polizia. Il 3 gennaio un uomo di 42 anni, Cédric Continua a leggere...

Commenti (0)
pansa

Cordoglio bipartisan

Giampaolo Pansa è scomparso ieri, a 84 anni. Passa, nella sua lunga carriera, dal Corriere della Sera, attraverso « L’Espresso », « La Repubblica », « Il Riformista », « Libero », « La Verità », « Panorama » al… Corriere della Sera dal settembre scorso. Si improvvisa storico della Resistenza dal 2003, anno a partire dal quale scrive una dozzina Continua a leggere...

Commenti (0)
Estorf

Accade in Germania

« Ti gasiamo come gli antifascisti », è scritto su un biglietto, anonimo, trovato nella cassetta delle lettere da Arnd Focke, sindaco di Estorf, una cittadina di 1.800 abitanti a nordovest di Hannover. Non è la prima minaccia e neppure il primo attacco da parte di ambienti di estrema destra a Continua a leggere...

Commenti (0)
JoeHill

Chi non sta fermo non pianta radici

Joseph Hillström (Joe Hill) arriva negli USA dalla Svezia nel 1902 in cerca di una vita migliore. Il sogno della terra promessa sfuma di fronte ai pregiudizi e le discriminazioni che deve affrontare. Si stabilisce a New York, quindi a Cleveland (Ohio), poi sulla costa occidentale. Lavora in seguito Continua a leggere...

Commenti (0)
Torna su