Storia

 

Un “secondo violino” che suona ancora

Nel quartiere degli affari del centro di Manchester, culla della rivoluzione industriale, tre anni fa è stata eretta una statua di Friedrich Engels. Durante quella rivoluzione la città inglese e vaste zone dell’Europa sperimentavano il lato più oscuro e disumano del capitalismo. Engels, che si definiva un « secondo violino », Continua a leggere...

Commenti (0)
 

Novembre 1945

In Italia, dopo il crollo del fascismo, comunisti e socialisti devono decidere come corganizzare un nuovo ordine sociale. Si tratta di una rivoluzione antifascista e antimperialista che deve eliminare le basi politiche ed economiche del fascismo. Alla testa dell’insurrezione armata del 25 aprile 1945, l’esercito partigiano e unità locali Continua a leggere...

Commenti (0)
 

L’altra storia

Dopo l’assassinio di Samuel Pathy, il presidente francese Macron definisce il professore l’incarnazione della repubblica « perché voleva insegnare ai suoi allievi come si diventa cittadini… » E’ un discorso, corrente anche in Italia, che oppone al cosiddetto islamismo radicale l’idea di un Occidente illuminato, aperto, umanista e laico. La Francia Continua a leggere...

Commenti (0)
 

Da Angela all”Angola

Alla fine degli anni 60, sono sempre più numerosi i paesi che riconoscono la Repubblica democratica tedesca (DDR). La Repubblica federale (BRD) non riesce ad imporre la sua pretesa di rappresentanza esclusiva. L’impegno a favore dei movimenti di liberazione , contro il neocolonialismo e gli interventi imperialisti, moltiplicano le Continua a leggere...

Commenti (0)
 

E’ morta la “ragazza del secolo scorso”

Rossana Rossanda è morta a Roma. Nata nel 1924, a 17 anni è già all’università. A Milano. Facoltà di Filosofia. A 19 è staffetta partigiana. Si iscrive al PCI. Responsabile della Commissione culturale del partito nel 1962. Deputata dal 1963. I capelli bianchi, l’inconfondibile neo. Con « L’anno degli studenti », Continua a leggere...

Commenti (0)
Torna su