America latina

Jacari

Licenza di uccidere

Procedono con metodo. E non fanno prigionieri. In Brasile la legge non prevede da pena di morte. Eppure viene regolarmente applicata. Soprattutto con giovani afro-brasiliani delle favelas, trattati apriopristicamente come nemici da eliminare nella guerra della droga da parte di una polizia pesantemente armata. L’attacco di giovedi’ scorso alla Continua a leggere...

Commenti (0)
 

Il ritorno di Lula

Lula è tornato. Ritrovata la libertà l’8 novembre 2019, dopo un anno e mezzo di detenzione, l’ex presidente del Brasile (2003-2010) e storico capo del Partito dei Lavoratori (PT), 75 anni, potrà candidarsi alle presidenziali dell’ottobre 2022. Il giudice Edison Fachin gli ha restituito il diritto di essere eletto Continua a leggere...

Commenti (0)
 

Il piccolo duce di Sao Paulo

Rulli di tamburo, urla bellicose, marce militari si sentono da lontano. Uomini in uniforme nero-verde marciano per le strade al passo dell’oca, le braccia tese nel saluto romano. Il 7 ottobre 1934 sono migliaia a raggiungere Sao Paulo. E’ una delle prime manifestazioni di forza di un gruppo destinato Continua a leggere...

Commenti (0)
anez

Añez getta la spugna

Jeanine Añez, « presidente » ad interim della Bolivia dal 12 novembre 2019, dopo il colpo di Stato che ha costretto all’esilio Evo Morales, ha ammesso pubblicamente che ogni voto per lei aumenterebbe la probabilità di una vittoria di Luis Arce, ex ministro dell’Economia, candidato alle elezioni presidenziali del 18 ottobre Continua a leggere...

Commenti (0)
 

I cholet di El Alto

Il termine cholet nasce dalla combinazione di « cholo », nome della popolazione “meticcia” locale, e « chalet », che in spagnolo vuol dire villa. El Alto è una città di un milione di abitanti, a 4100 m di altitudine, 10 km dalla capitale della Bolivia, La Paz, che è 500 metri più Continua a leggere...

Commenti (0)
Torna su