salute

 

Sanità made in USA

Negli USA non esiste un servizio sanitario unico. Ci sono tre tipi di assicurazione : privata, statale e aziendale. Un business plurimiliardario. I premi mensili partono da un minimo di 1000 dollari, ai quali occorre aggiungere i ticket, fra i 10 e i 50 dollari, da pagare per ogni visita Continua a leggere...

Commenti (0)
 

Virus

Dalla metà degli anni 90 nuove epidemie si manifestano molto più spesso rispetto ai decenni precedenti. Secondo l’OMS, negli anni 90 c’è stata almeno una malattia infettiva all’anno. I microrganismi non sono comparsi sono in regioni remote del mondo. Ne fanno parte, ad esempio, batteri geneticamente modificati, resistenti agli Continua a leggere...

Commenti (0)
 

Coronavirus a Cuba

Da quando, il 10 marzo, sono comparsi i primi casi di coronavirus a Cuba, la vita quotidiana è cambiata. Ma in modo diverso dall’Europa. Non c’è nessuna corsa all’acquisto di pasta o di carta igienica. Tutto è tranquillo. Fra le prime misure del governo, una campagna di informazione sulle regole Continua a leggere...

Commenti (0)
 

Sanità à la carte (di credito)

Gli applausi dai balconi non bastano. Medici, infermieri, ausiliari, portantini, addetti alle pulizie  sono diventati improvvisamente degli eroi. Un riconoscimento spontaneo che non cambia la situazione di lavoratori che sollecitano ben altre forme di solidarietà militante. La pandemia ha reso evidenti i punti nevralgici del sistema sanitario, territorio di Continua a leggere...

Commenti (0)
 

La Brigata medica internazionale Henry Reeve

In molti paesi, in lotta contro il coronavirus, i medici cubani sono accolti a braccia aperte. Ma Washington vede nell’ondata di simpatia per il presidio socialista nei Caraibi un pericolo e tenta di impedirne gli aiuti. Mercoledi’ scorso 24 specialisti cubani sono arrivati ad Haiti per dare man forte Continua a leggere...

Commenti (0)
Torna su