Gli Stati proprietari di armi nucleari sono nove. L’arsenale atomico più grande è quello in possesso degli USA, che nel 1945 – unici della Storia, finora – sganciano le prime bombe atomiche sul Giappone, distruggendo le due città di Hiroshima e Nagasaki. Centinaia di migliaia di persone muoiono subito ed altre continuano a morire nei decenni successivi. Dal 1945 gli USA producono circa 70.000 ordigni nucleari di tutti i tipi.

Il secondo paese in possesso di armi nucleari è la Russia. L’URSS, oggi Russia, produce dal 1949 circa 55.000 armi atomiche. La Russia ha intenzione di ammodernare il suo armamento nucleare e anche di ridurlo, mantenendo pero’ la sostanziale parità con  l’arsenale atomico americano.

Dispongono di arsenali nucleari decisamente più piccoli la Francia, la Gran Bretagna, la Cina, Israele, l’India, il Pakistaqn e la Corea del nord. Fra questi paesi, la Repubbllica popolare cinese è l’unica ad essersi impegnata pubblicamente a non far uso per prima di armi atomiche. Israele, paese che non rispetta comunaque, fin dalla sua fondazione, le norme del diritto internazionale,  nega il possesso di armi nucleari. Secondo gli esperti, lo Stato ebraico ne possiede fra 80 e 200.

In cinque paesi europei – Belgio, Germania, Paesi bassi, Italia – e in Turchia sono stazionate circa 90 armi atomiche in dotazione alla NATO…

Giustiniano

22 gennaio 2021

 

Print Friendly